SPEDIZIONI GRATIS PER ORDINI SUPERIORI A 99€

0,00 €Spedizione in 2 giorni0Item(s)

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.

OFFICINA e MANUTENZIONE

Tutto per la manutenzione e la pulizia della tua moto custom

All’interno della pagina trovi le nostre proposte di accessori per la pulizia e la manutenzione della tua moto custom. A sinistra hai la possibilità di affinare la ricerca selezionando il tipo di marca e il prezzo per la pulizia, la lucidatura e la cura della tua moto.

La manutenzione della tua moto custom: alcuni consigli pratici

Soprattutto in primavera, quando finalmente usciamo dal garage con la nostra moto custom vogliamo che sia fiammante e ben tenuta. Per questo ha bisogno di un’accurata pulizia e di manutenzione costante. Per una perfetta manutenzione ordinaria bisogna innanzitutto avere gli accessori giusti. Non possono mancare: spazzole per le candele, pennello, petrolio bianco, vaschetta di plastica, tanica, guanti monouso, tappo per l’impianto di scarico, shampoo moto, spugna e un secchio. Per quanto riguarda le regolazioni da effettuare, se ne siete capaci, con un kit manutenzione che contenga tutti gli attrezzi necessari come: la chiave dinamometrica, le chiavi a forchetta e a T, il tester elettronico, il calibro a corsoio e il cacciavite, dovreste essere in grado di fare una manutenzione completa e in autonomia della vostra moto. Tornando alla pulizia, prima di tutto bisogna tappare l’impianto di scarico e sigillare tutte le prese d’aria e i vari alloggiamenti. In seguito bisogna usare uno shampoo per moto, che non danneggia il metallo e la gomma. Con una spugna poi, si può procedere a pulire i cerchi, i freni e il forcellone, aiutandosi anche con il pennello. Dopo un primo risciacquo, rigorosamente con il classico tubo di gomma, non con l’idropulitrice che ha un getto troppo forte, si può procedere ad una seconda passata con lo shampoo. Dopo aver risciacquato di nuovo, si passa all’asciugatura delle parti verniciate e di quelle cromate con un panno di pelle sintetica. Per i forcelloni si può usare un panno di carta assorbente. I dischi vanno passati con della carta assorbente bagnata con un po’ di detergente per freni per eliminare eventuali tracce di sporco rimaste dopo il lavaggio. Alla fine, dopo aver liberato lo scarico e le prese d’aria, bisogna accendere il motore e farlo riscaldare un po’ assicurandosi che ogni parte sia ben asciutta. La manutenzione della catena della moto va fatta a parte prima del lavaggio. Catena e organi vanno puliti con del petrolio bianco, dentro l’apposita bacinella. Il coperchio del pignone va smontato per rimuovere tutto lo sporco che si è depositato. La tanica serve per raccogliere i residui di grasso e sporco e portarli nel centro di raccolta degli oli usati.

Imposta ordine discendente

Oggetti 1 a 32 di 5345 totali

  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
Imposta ordine discendente

Oggetti 1 a 32 di 5345 totali

  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.